Calciomercato Milan: Thiago Silva chiede l’aumento, Galliani chiama il Psg

Calciomercato Milan – Ci eravamo lasciati, due settimane fa, con il comunicato di Berlusconi sul sito ufficiale rossonero: rifiutati i 4o e rotti milioni offerti dal Paris Saint-Germain, “Thiago Silva resta al Milan“. Un happy ending che sembrava aver fatto tutti felici, dal club di via Turati a Massimiliano Allegri, passando – soprattutto – per i tifosi. Sembrava, appunto, perché a qualcuno era rimasto l’amaro in bocca: con il trasferimento a Parigi, Thiago Silva avrebbe avuto l’opportunità di vedere quasi raddoppiato il suo stipendio. Fatto passare qualche giorno per dar tempo alle acque di calmarsi, Paulo Tonietto, manager del difensore brasiliano, si è presentato nella sede rossonera per chiedere a Galliani di pareggiare l’offerta parigina: 7,5 milioni a stagione per cinque anni.

Trattativa riaperta – Galliani, che di dinamiche di mercato se ne intende, sapeva che l’entourage di Thiago Silva avrebbe chiesto un aumento agli attuali 4 milioni di stipendio (per 4 anni) ed era pronto al “ritocchino”. La richiesta di 7,5, però, ha spiazzato anche l’amministratore delegato rossonero, che non ha alcuna intenzione di cedere alle richieste del difensore. Le alternative, a questo punto, sono due: costringere Thiago Silva a rispettare l’attuale contratto o dargli il benservito, spedendolo verso Parigi. Nelle prossime ore Galliani incontrerà Berlusconi e verrà presa una decisione su quale linea di condotta seguire: nel dubbio, l’ad rossonero ha già alzato il telefono e ha chiamato Leonardo, riaprendo la trattativa chiusa 15 giorni fa.

Pier Francesco Caracciolo