In fiamme il Corto Circuito, storico centro sociale romano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

Roma, in fiamme il centro sociale Corto Circuito – Il primo pensiero venuto alla mente di chi oggi all’alba ha visto le fiamme avvolgere il centro sociale Corto Circuito, in zona Cinecittà a Roma, è stato probabilmente l’associazione con quanto avvenuto nello stesso centro la notte del 19 maggio 1991. In quell’occasione, il Corto Circuito, da poco nato, fu dato alle fiamme e nel suo rogo perse la vita anche il giovane Auro Bruni. Questa volta pare, invece, che la causa dell’incendio che ha distrutto questa piccola isola di solidarietà e militanza sia da ricercare in un banale incidente elettrico, anche se fanno sapere gli attivisti “non escludiamo nulla”

Solo lamiere bruciate – Questo è quel che resta oggi del Corto Circuito, uno tra i principali ritrovi dei movimenti sociali capitolini, andato completamente a fuoco alle prime luci dell’alba. L’intero capannone dove si trovavano la cucina, la sala concerti e la scuola popolare sono andati completamente distrutti. Militanti e attivisti, però, non mollano. Anzi, promettono: “Come l’abbiamo ritirato su una volta lo rifaremo di nuovo e altre cento volte se servisse. Questa è la nostra casa“.

Raffaele Emiliano