Pizzarotti snobba Vespa

Sempre più nemici confabulano alle spalle di Pizzarotti e stavolta non per la sua vittoria che per molti equivale alla vittoria dell’antipolitica ma perché il sindaco novello non ha trovato il tempo per essere intervistato da Bruno Vespa. Pizzarotti si è difeso dicendo: “L’incontro non era programmato e lui mi ha chiesto di vederlo in un giorno in cui era davvero impossibile”. Ma intanto Vespa, salito a Parma, lasciato fuori ad attendere e poi rimandato a casa senza intervista non deve averla presa bene.

Certo Pizzarotti ha ben più importanti preoccupazioni, per esempio l’eredità di Vignali che conta un debito di oltre 800 milioni di euro, e un assessore al Welfare ancora inesistente: “Arriverà presto, sto incontrando diverse persone” ha dichiarato Pizzarotti trascinandosi dietro ancora nuove critiche. Dall’altra parte c’è Beppe Grillo che ancora cavalcando la vittoria di Parma lancia proclami sulle prossime elezioni politiche: “dopo le recenti proiezioni di voto al 20% e la vittoria di Parma, il M5S è diventato il mostro da abbattere”, che sembra non veder il rischio di fare un flop visto che il laboratorio politico parmense procede molto lentamente e che anche il web, roccaforte del Movimento 5 Stelle sta mostrando i primi malumori per le poche cose portate avanti fino ad ora da Pizzarotti.

Irene Fini