Sara Tommasi: dopo il film porno arriva il rischio suicidio

Sara Tommasi: dopo il film porno rischio il suicidio. Continua a far parlare di sè, Sara Tommasi. Un crescendo di atteggiamenti deliranti e spesso insani. I nudi esibiti ovunque, anche per le vie capitoline – impossibile dimenticare la sua gonna alzata in pieno giorno a Roma che mostrava calze velate e nessun tipo di biancheria intima – i rapimenti alieni (con tanto di microchip impiantato nel cervello), la trovata del film porno, senza dimenticare l’uso di sostanze stupefacenti. La sua non è solo voglia di essere sempre  sotto i riflettori. Forse i suoi atteggiamenti celano un malessere logorante che la sta spingendo verso gli Inferi. Per questo Sara Tommasi in passato si è affidata alle cure di un team bolognese ed effettivamente i risultati erano visibili.

Dopo le cure, il rischio suicidio.  Ma non appena interrotta la cura, Sara è ricaduta nel baratro e oggi sembra rischiare addirittura la via verso il suicidio. A sostenerlo è un’infermiera che, a proposito della Tommasi, ha parlato di profondo disagio psichico. “Nella mia esperienza psichiatrica lavorativa ho visto tante ragazze stare male, come sta male Sara. Questa ragazza soffre di allucinazioni olfattive, ha un pensiero delirante di riferimento paranoide. Da un paio di anni vedo il suo corpo oscillare da magrissima a cicciottella, sintomo di vita irregolare. Quando si cura, gli psicofarmaci la fanno aumentare di peso, poi quando smette di curarsi, la cocaina la fa dimagrire“.  Ma non basta: l’infermiera è andata oltre ed ha concluso dicendo: “Con mio modesto parere questa ragazza ha bisogno di cure, prima che faccia altri danni a se stessa, anche perché l’anno scorso ha lanciato dei messaggi di morte”.

Cristina Mania