Napolitano festeggia i suoi 87 anni. Gli auguri da parte di tutto il mondo politico

Giorgio Napolitano, 87volte auguri – Quella di oggi è stata una giornata di festeggiamenti per il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il capo dello Stato italiano, infatti, ha compiuto oggi il suo 87esimo anno di età. Messaggi di auguri da parte delle massime cariche istituzionali e delle forze politiche sono arrivati già da questa mattina presto, per felicitarsi con Napolitano del traguardo raggiunto.

Gli auguri da parte dei Presidenti di Camera e Senato – “Caro Presidente, nella lieta ricorrenza del suo compleanno desidero farle pervenire i miei auguri più sinceri”. Queste le parole che il Presidente del Senato, Renato Schifani, ha scritto nel messaggio di auguri inviato al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, in occasione del suo compleanno. “Colgo l’occasione per ringraziarla dell’instancabile impegno con il quale svolge il suo ruolo di garante della Costituzione e dell’unità nazionale. La sua fermezza, il suo rigore morale e il suo equilibrio, anche nei momenti di maggiore difficoltà per il nostro Paese, sono di esempio e di incoraggiamento per quanti esercitano funzioni pubbliche e per tutti gli Italiani”. Anche il presidente della Camera, Gianfranco Fini, non ha mancato di fare i suoi auguri al presidente Napolitano, ringraziandolo “per il ruolo fondamentale che Lei svolge”. “Ella rappresenta – sottolinea Fini nel suo messaggio – un autorevole esempio al quale l’intera classe dirigente del Paese deve guardare”.

Gli auguri da parte del Pd e del Pdl – Gli auguri fatti dal segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, sono stati senza dubbio molto più informali. Questa mattina, infatti, il leader del Pd ha chiamato al telefono il presidente della Repubblica per fargli gli auguri e per ringraziarlo per quello che sta facendo per il Paese. Anche il Pdl, per mano di Fabrizio Cicchitto, ha espresso i suoi auguri al capo dello Stato: “Rivolgiamo i nostri auguri al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che con autorevolezza svolge il suo ruolo, confermando il nostro giudizio positivo che permane sia quando siamo d’accordo con lui sia quando abbiamo ragioni di distinzione”.

Maria Rosa Tamborrino