Rapina in villa: catturata banda grazie a un tatuaggio

Questa mattina è stata sgominata la banda della rapina in una villa di Orbassano, in provincia di Torino, grazie al tatuaggio sulla nuca di uno dei malviventi e alle impronte digitali lasciati sulla cornice di un quadro. Quello grazie al quale sono stati identificati potrebbe essere in realtà solo l’ultimo di numerosi colpi messi a segno nella provincia negli ultimi tempi.

I rapinatori, dopo aver fatto un buco nel muro di cinta della villa, avevano fatto irruzione nella notte e avevano immobilizzato la proprietaria e la figlia minorenne che stavano dormendo, minacciando la donna di rapire la ragazza se non avesse rivelato loro dove si trovava la cassaforte. La proprietaria della villa ha impiegato 2 ore per convincerli che non esisteva alcuna cassaforte, dopodiché erano scappati portando via 9mila euro di valore tra contanti, oro e altri oggetti di valore.

I carabinieri, durante i rilievi all’interno della villa, avevano rilevato delle impronte digitali lasciate da uno dei componenti della banda sulla cornice di un quadro, spostato per cercare la cassaforte, che ne hanno permesso l’identificazione. La testimonianza delle donne, che avevano notato l’evidente tatuaggio sulla nuca di un altro di loro, ha permesso agli inquirenti di risalire a tutti i rapinatori e a procedere all’arresto avvenuto oggi.

Marta Lock