Riccardo Schicchi: il re del porno quasi cieco a causa del diabete

Riccardo Schicchi: il re del porno quasi cieco a causa del diabete. Una crisi diabetica lo ha quasi ucciso. Ma Riccardo Schicchi resiste sebbene da anni il suo fisico è in lotta contro il diabete mellito, malattia che lo ha reso quasi del tutto cieco e che da un mese lo ha condotto alla dialisi. Così ieri il ricovero nell’ ospedale San Pietro Fatebenefratelli dopo l’ennesima crisi diabetica. Al suo fianco Eva Henger, ex moglie e madre dei suoi due figli Mercedes e Riccardino. Anche lei ha alle spalle un passato da pornostar, anche lei è stata una delle pornodive lanciate da Riccardo Schicchi. Il coraggio e l’intraprendenza gli hanno permesso di portare in Italia, paese pudico in campo sessuale, il genere porno.

Ancora grave il re del porno. Una vera rivoluzione dei costumi che lo ha portato a scoprire donne come  Ilona Staller, meglio nota con lo pseudonimo di Cicciolina, e della scomparsa Moana Pozzi, divenuta quasi un’icona, non solo per gli amanti del genere erotico. Al fotografo e produttore siracusano, classe 1952, si deve anche l’ardua impresa di portare il sesso in parlamento, fondando con Mauro Biuzzi il Partito dell’Amore. Ora le sue condizioni sono preoccupanti. ” In ospedale e’ stato per giorni in coma profondo, e’ arrivato con una glicemia di 1.600, i medici erano stupiti fosse ancora vivo – ha spiegato la Henger, che continua a nutrire per l’ex marito profondo affetto. “Dopo qualche giorno lo hanno messo in coma farmacologico, da cui si sta svegliando lentamente“.

Cristina Mania