Si dimette il Monsignore “paparazzato” in spiaggia (FOTO)

Terzo grado. Era stato pizzicato dai paparazzi su una spiaggia caraibica in compagnia della sua bella “sirena”, Monsignor Fernando Maria Bergallo. L’uomo di Chiesa, inizialmente aveva negato tutto e si era difeso dicendo di essere vittima di un complotto. Poi, però, dopo la convocazione  di una riunione voluta dalle alte gerarchie ecclesiastiche, il prelato è crollato e ha confessato tutto. La donna che è stata fotografata con lui non è una vecchia amica d’infanzia, come aveva detto in un primo momento Bargallo nel tentativo di giustificare quegli scatti, ma la sua compagna,  una nota imprenditrice nel settore della ristorazione, proprietaria di diversi locali.

Dimissioni obbligatorie. Di fronte alla scandalosa verità,  Monsignore ha pensato bene di “fare le valige” e dimettersi dalla sua carica vescovile. Del resto, l’ex vescovo non aveva molte alternative, considerando il fatto che le gerarchie ecclesiastiche avevano già assicurato che il prelato poteva essere rimosso d’autorità per “condotta privata confliggente con le sue funzioni pastorali.  A peggiorare il tutto, il fatto che Bergallo e la sua compagna abbiano alloggiato in un hotel di lusso, una circostanza davvero poco appropriata per l’ex prelato considerando che, in qualità di presidente della Caritas Argentina, spesso aveva criticato il governo per la mancanza di una politica assistenziale per i bisognosi. E poi, chi avrebbe pagato la vacanza principesca ?

Giovanna Fraccalvieri