Palermo: scoperta piantagione di marijuana in città

Durante una ricognizione con l’elicottero la Guardia di Finanza di Palermo ha scoperto una piantagione di marijuana in città, alla fine di corso Calatafimi, visibile solo dall’alto e protetta da filo spinato, alla quale si poteva accedere solo tramite un percorso impervio e individuabile solo da chi conosceva bene il luogo. L’indagine era stata avviata dopo l’avvistamento aereo avvenuto qualche giorno fa e ha portato oggi all’arresto di quattro persone ritenute responsabili della coltivazione e del conseguente spaccio.

La magistratura, a seguito della denuncia degli uomini delle Fiamme Gialle, aveva subito aperto l’indagine, denominata “The Jungle”, e predisposto la videosorveglianza dell’area, che aveva permesso di identificare i ragazzi incriminati mentre si apprestavano a smantellare la piantagione, forse perché avevano notato la ricognizione aerea di qualche giorno prima. I Finanzieri sono quindi intervenuti effettuando perquisizioni sia sulla coltivazione che ai domicili degli indagati.

All’interno della piantagione, molto ampia e di forma circolare hanno trovato fertilizzanti, diserbanti e attrezzi necessari per la coltivazione, mente negli appartamenti dei componenti l’organizzazione hanno sequestrato 106 chili di marijuana in essiccazione e pronta per essere confezionata e spacciata, che una volta sul mercato, avrebbe fruttato circa mezzo milione di euro. Gli arrestati, tutti di palermo, avevano precedenti per droga ed erano impiegati come operai agricoli.

Marta Lock