Tennis, Wimbledon: Giorgi, Schiavone e Vinci agli ottavi, brutta sconfitta per la Errani


Tennis, Wimbledon – Agli ottavi del singolare femminile di Wimbledon, la nazione più rappresentata sarà l’Italia con tre tenniste a tenere in alto i nostri colori (un record per il nostro tennis in rosa). A Camila Giorgi, che ieri ha battuto la Petrova, si sono aggiunte oggi Francesca Schiavone e Roberta Vinci. La Leonessa milanese ha impiegato appena 68 minuti per disfarsi della ceca Zakopalova (6-0 6-4 il punteggio finale) grazie a un grande servizio nel primo set e a una superiorità tecnica e mentale nel secondo. Ora, agli ottavi, dovrà vedersela con la campionessa in carica: Petra Kvitova. Più sofferta, invece, la vittoria di Roberta Vinci che ha sconfitto in due set, entrambi conclusi al tie break, la croata Lucic. Per la tarantina, è la prima volta agli ottavi in un torneo Grand Slam, dove affronterà l’austriaca Paszek.

Fuori la Errani – Sembra invece finito il periodo d’oro di Sara Errani, finalista all’ultimo Roland Garros. La romagnola è reduce da una brutta sconfitta contro la kazaka Shvedova (6-0 6-4). Nel primo set, la Errani non è riuscita a conquistare nemmeno un punto, subendo un umiliante 24-0 in appena 15 minuti. Nel secondo set si è svegliata e ha tenuto fino al 4 pari, poi è arrivato il ko, purtroppo meritato. Solo una volta, era accaduto che un giocatore o una giocatrice vincessero un set senza neppure perdere un punto (golden set): accade nel 1983 a Delray Beach quando Bill Scanlon superò Marcos Hocevar per 6-2 6-0.

Miro Santoro