Ponza: chiusi i bar illegali sulla spiaggia dei vip

Piero Vigorelli, sindaco austero – Durante la sua campagna elettorale aveva portato un programma austero, promettendo ai suoi elettori di riportare l’isola alla legalità dopo una lunga stagione di anarchia amministrativa, e proprio in questa direzione sembra che si stia muovendo il neo sindaco dell’isola di Ponza, Piero Vigorelli.

Sull’isola di Ponza una tassa sullo sbarco – La prima iniziativa del sindaco di Ponza è stata quella di istituire una tassa di sbarco per i turisti, di un euro e mezzo, proposta deliberata assieme al consiglio comunale. “La tassa di sbarco dal primo luglio non sarà solo un sollievo per le casse comunali ma, essendo una ‘tassa di scopo’, gli introiti saranno utilizzati in via principale per la valorizzazione e l’accessibilità al pubblico dei molti segreti archeologici di Ponza oggi inaccessibili (cisterne, necropoli e strutture varie del periodo romano). Questo servirà anche come motivo nuovo di attrazione, per garantire un ampliamento della stagione turistica”.

Chiusi tutti i bar illegali dell’isola – Un’altra iniziativa messa in atto in questi giorni dal neo sindaco di Ponza è stata quella di spogliare completamente l’area del ‘Frontone’ dalla presenza di bar e strutture turistiche e ricreative, dichiarate, dallo stesso Vigorelli, come illegali. A comunicarlo ai bagnanti lo stesso sindaco isolano, Piero Vigorelli, che ha fatto affiggere dei cartelli sull’isola in cui spiega che “le attività turistico-ricreative sono state chiuse per evidenti illegalità che si protraggono da anni e alle quelli gli esercenti non hanno mai posto rimedi”’. E per quanto riguarda i disagi che l’iniziativa provocherà a quanti si recheranno sulle spiagge dell’isola, Vigorelli ha consigliato: “Vi prego di sopperire alle carenze portando con voi generi di prima necessità per poter passare una giornata comunque serena”. Il primo cittadino si è poi scusato con i bagnati dichiarando “Sono stato eletto sindaco da meno di due mesi e ho trovato molti problemi”.

Maria Rosa Tamborrino