Home Notizie di Calcio e Calciatori

Euro 2012, Italia: Prandelli orgoglioso dei suoi azzurri

CONDIVIDI

Euro 2012, Italia. La nazionale azzurra sta per salutare Cracovia ed Euro 2012. Poco prima di lasciare la Polonia, è arrivata la conferenza stampa conclusiva di Cesare Prandelli, che ha esordito dopo un lungo applauso, tributatogli dai giornalisti. “Questo applauso mi fa credere che anche voi ci credete– ha affermato il Ct, che poi ha aggiunto –Possiamo essere orgogliosi di questa Italia; abbiamo proposto una squadra corretta, che ha fatto vedere un calcio propositivo, non ha creato alcun tipo di polemiche, ricevuto complimenti di tutti e per la prima volta una panchina si alzava per andare a salutare gli avversari”.

“Resto perché si cambia” – L’intervento di Prandelli è terminato poi con le considerazioni sul suo futuro, e su quello della nazionale azzurra, che secondo il Ct avrebbe bisogno di alcuni accorgimenti, che possano essere confacenti al suo progetto. Prandelli ha detto che dalla prossima stagione ci sarà forse per lui la possibilità di riunirsi ogni 40/50 giorni con gli azzurri, per effettuare quegli stage che ama tanto, ma che non vedono d’accordo i club di Serie A. Il Ct azzurro ha anche criticato l’atteggiamento da paese vecchio che ha l’Italia, e s’è auspicato che nuove idee possano farlo cambiare presto.

Simone Lo Iacono