Home Notizie di Calcio e Calciatori

Euro 2012, pagelle Spagna-Italia: Bonucci combatte, Marchisio fantasma

CONDIVIDI

Pagelle Spagna-Italia – L’Italia di Cesare Prandelli si ferma in finale. Gli azzurri vengono travolti dalla Spagna e vedono infrangersi il sogno europeo: troppo forti gli iberici, troppo stanchi e sfortunati noi. La Roja passa dopo meno di un quarto d’ora con David Silva, bravo a finalizzare di testa una splendida combinazione tra Iniesta e Fabregas. Raddoppio di Jordi Alba a 4′ dall’intervallo: grande inserimento e tocco mancino alle spalle di Buffon. Nel finale, con gli azzurri in dieci per l’infortunio di Thiago Motta (Prandelli aveva già effettuato i tre cambi), la squadra di Del Bosque infierisce: Torres fa tris all’84’, Mata cala il poker all’88. Al fischio finale la Roja può esultare: dopo l’Europeo del 2008 ed il Mondiale sudafricano, gli iberici centrano lo storico triplete.

SpagnaFabregas 7,5: Decisivo, come nella sfida del girone. Doveva essere il “finto nove”, il centrocampista travestito da centravanti in grado di dare una mano alla premiata ditta Xavi-Iniesta. Alla fine dei conti è stato un attaccante vero, ha spaccato la difesa azzurra con i suoi inserimenti con o senza palla: sul primo, ha beffato Chiellini mettendo sulla testa di Silva la palla del vantaggio. Xavi 7,5, Silva 7,5, Iniesta 7,5, Casillas 7, Jordi Alba 7, Fernando Torres 7, Piqué 6,5, Busquets 6,5, Mata 6,5, Ramos 6, Xabi Alonso 6, Pedro 6, Arbeloa 6: In una partita praticamente perfetta, trovare uno spagnolo al di sotto della sufficienza è operazione ai limiti dell’impossibile. Se la Spagna è un’armata scintillante lo deve anche ai suoi gregari: uno di questi è il terzino del Real Madrid, che soffre il giusto contro le (poche) iniziative azzurre e si limita a tenere diligentemente la zona di competenza (C.t. Del Bosque 8)

ItaliaBonucci 6: Nonostante i quattro gol presi dalla difesa azzurra, il centrale della Juve è uno dei pochissimi a non naufragare nella disfatta di Kiev. Dopo l’ottima prova contro la Germania, dimostra di essere “sul pezzo” anche in finale: d’anticipo o di forza, prova a far muro davanti a Buffon, ma l’armata spagnola è troppo superiore e alla lunga fa a fette la difesa azzurra. Buffon 6, Barzagli 6, Abate 5,5, Balzaretti 5,5, Pirlo 5,5, De Rossi 5,5, Montolivo 5,5, Cassano 5,5, Di Natale 5,5, Chiellini 5, Balotelli 5, Thiago Motta s.v., Marchisio 4,5: Simbolo di un’Italia affaticata. Avrebbe nella corsa e nel dinamismo le sue armi migliori, ma senza la necessaria forza sulle gambe soffre fin dai primi minuti. La qualità del centrocampo spagnolo farebbe girare la testa a chiunque: se ti mancano le energie, finisci per non vederla mai (C.t. Prandelli 5).

Pier Francesco Caracciolo

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore