Rialziamo da terra il sole: Gianni Morandi, Luciana Littizzetto, Milena Gabanelli e tanti altri

Tutti presenti in Piazza Maggiore a Bologna il 5 luglio. L’Emilia ha bisogno di numerosi aiuti e soprattutto di non essere dimenticata e proprio per questo motivo gli eventi a scopo benefico continuano a susseguirsi tanto che la città di Bologna, il capoluogo dell’Emilia Romagna, ospiterà giovedì 5 luglio, dalle 21:30, in Piazza Maggiore, il centro della polis, un evento eccezionale a scopo benefico e solidale intitolato Rialziamo da terra il sole, tanto per citare Roberto Roversi, con la presenza di personaggi emiliani come Gianni Morandi, Milena Gabanelli, personaggi nati qui, che qui hanno la loro famiglia, come Daria Bignardi o che comunque amano questa terra e si sono offerti spontaneamente  e gratuitamente per aiutarla.

L’evento. Lo spettacolo promosso da Comune e Cineteca di Bologna, con la collaborazione di Itc 2000 di Beppe Caschetto, il vero organizzatore e cuore pulsante di tutta l’iniziativa, sperando che Caronte tenga duro ancora un po’ e che proprio giovedì non piova, porterà in piazza giornalisti, presentatori, comici e conduttori anche se con la piazza non ci hanno mai fatto i conti. Arisa, che ha voluto fortissimamente essere presente, forse canterà un pezzo di Lucio Dalla; Fabio Fazio insieme al professor Flavio Caroli parlerà di arte partendo proprio dai quadri del Guecino della vicina Cento; Paolo Cevoli porterà un monologo che metterà a confronto le famiglie emiliane e romagnole; Luciana Littizzetto, ha voluto una scaletta per scendere dal palco e andare a solleticare la folla, Gianni Morandi, che ha aderito all’ultimo spostando qualsiasi impegno proprio per esserci, forse farà qualcosa con Luca e Paolo  ricostituendo il trio di Sanremo, ma le due ex Iene conteranno Gaber e ne avranno per tutti. Michele Serra si interrogherà sulla ricostruzione post terremoto, Daria Bignarsi, invece, narrerà i suoi ricordi di Ferrara, Pif presenterà un documentario sull’Aquila mentre Victoria Cabello, alla sua prima performance in mezzo alla gente, proporrà il Ce l’ho, manca fra il sindaco di Finale Emilia e Stefania Pezzopane ex presidente della Provincia dell’Aquila. L’unica sarda, Geppi Cucciari, invece, si interrogherà su cosa sa degli emiliani. Maurizio Crozza e Giovanni Floris appariranno in rvm portando in Piazza un pezzo di Ballarò.  Anche Milena Gabanelli, poi, raggiungerà il palco per un saluto alla sua città.

La beneficenza, gli sponsor e le parole di Caschetto. Riempire una piazza è difficile, quando una piazza è un luogo di incontro come quella di Bologna è tutto più facile.” Ecco le parole con cui Caschetto ha introdotto il tutto nella conferenza stampa di presentazione sottolineando come solo grazie agli sponsor: Unipol, Hera, Coop, Granarolo, Lavazza, Campari, Vodafone e Ricci Casa, e grazie alla disponibilità degli artisti che si sono anche offerti ed interessati privatamente si è potuto mettere in piedi il tutto. Caschetto che ha spiegato di aver scelto di lasciare l’ingresso libero anche per via della crisi e di affidarsi al buon cuore della gente per  una offerta libera da devolvere per la ricostruzione della scuola elementare Gaetano Lodi di Crevalcore, danneggiata per il terremoto del 20 e 29 maggio scorsi, e di voler chiudere i conti prima delle ferie. “ Le offerte saranno recuperate e sigillate da un notaio che  nei giorni successivi procederà a contare quanto ricavato, ma fin da venerdì, saranno donati ben 200 mila euro, in attesa del conto totale e con la speranza di poter versare un’altra cifra il prima possibile.

Alessandra Solmi