Spending review, Di Pietro boccia il governo: A rischio 10 mila lavoratori

In attesa che il governo illustri nel dettaglio il piano sulla revisione della spesa pubblica messo a punto dal super liquidatore Enrico Bondi, il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, ha già espresso parere negativo. “Sono a rischio 10 mila posti di lavoro“, ha annunciato l’ex togato, che ha invitato il governo a intervenire con le forbici sugli sprechi della burocrazia e della politica.

Sulla pelle dei lavoratori – “Con la spending review, il governo mette a rischio ben 10 mila posti di lavoro e si prepara, per l’ennesima volta, a fare cassa sulla pelle dei lavoratori”. Lo ha scritto ieri, sulla sua bacheca facebook, il numero uno dell’Idv, Antonio Di Pietro. “Per l’Idv tutto questo è un gioco irresponsabile e inutile perché non si risparmia smantellando lo stato sociale”, ha precisato l’ex pm.

Intervenire sulla casta – “Eliminare le Province, tagliare gli enti inutili, le consulenze e le pensioni d’oro, ridurre le spese militari, cancellare i privilegi insopportabili della casta. Questa – ha spiegato Di Pietro sul social network – è la vera spending review, quella che l’Idv ha presentato da tempo a questi professori e al Parlamento”.

Maria Saporito