Germania, sfratto finito nel sangue: 5 morti

Karlsruhe: Lo sfratto finito nel sangue – E’ accaduto nella cittadina tedesca di Karlsruhe: un uomo, dopo che un ufficiale giudiziario e altri vicini erano intervenuti per sgomberare l’appartamento, si è barricato in casa, ha fatto 4 ostaggi e li ha uccisi per poi suicidarsi. Tutto è iniziato intorno alle 9 di mattina quando i vicini di casa hanno chiesto l’intervento della polizia avendo sentito degli spari. Fino alle 12 nonostante i tentativi di negoziare non si è avuta nessuna notizia dall’appartamento, poi sentendo odore di bruciato si è deciso di intervenire, troppo tardi erano già tutti morti.

Uccide i quattro ostaggi, poi si toglie la vita: strage pianificata – Davvero un avvenimento atipico, ad essere sequestrati dall’uomo sono stati infatti l’ufficiale giudiziario, il fabbro che era stato chiamato per forzare la porta di ingresso dell’appartamento e altre persone che si trovavano sul posto, coinvolte nella follia dell’uomo che dopo averli uccisi si è tolto la vita. Gli inquirenti nella conferenza stampa successiva agli omicidi hanno parlato di strage pianificata, hanno aggiunto che la polizia ha fatto tutto il possibile ma purtroppo non c’era ”nulla che si potesse evitare” e ”nessuno da salvare”. Secondo alcune ricostruzione non ancora confermate l’uomo era un cacciatore e possedeva armi in casa.

Irene Fini