Il carabiniere assolto per l’omicidio Giuliani indagato per pedofilia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32

Mario Placanica, il carabiniere che sparò e uccise Carlo Giuliani durante i disordini del G8 del 2001 a Genova, sarebbe indagato per violenza sessuale su una minorenne. La ragazzina di 11 anni sarebbe, secondo l’inchiesta della Procura di Catanzaro, la figlia della sua ex convivente che avrebbe subito le morbose attenzioni di Placanica nel 2007, quando il carabiniere viveva insieme alla madre della giovane.

Le indagini erano scattate a seguito della denuncia della ragazzina, che si sarebbe lasciata convincere e aiutare dalla madre a rompere il muro del silenzio generato dalla vergogna e senso di colpa per quanto accaduto, confessando che le violenze sarebbero andate avanti per circa un anno, fino cioè al mese di agosto 2007. La denuncia però sarebbe stata fatta solo a maggio del 2008, quando cioè la piccola sarebbe riuscita a vincere la paura, grazie anche al supporto di una psicologa che lentamente l’avrebbe portata ad ammettere quanto accaduto in quei lunghi 12 mesi.

Oggi il gip di Catanzaro ha accolto la richiesta della Procura rinviando Placanica a giudizio. L’ormai ex carabiniere si è sempre dichiarato estraneo ai fatti per i quali è indagato, così come sostenuto anche dai due avvocati difensori, Salvatore Sacco Faragò e Antonio Ludovico. Il processo avrà luogo il 16 novembre a Catanzaro.

Marta Lock