Livorno: maestro annuncia agli alunni di voler cambiare sesso

Il maestro della scuola materna di Coteto, quartiere alla periferia di Livorno, annuncia agli alunni della terza classe di voler cambiare sesso. Fabio Franchini, 46 anni, laureato Isef e maestro molto professionale e gentile oltre che molto amato dai propri alunni, che lo descrivono paragonando il suo atteggiamento a quello delle loro mamme, buono e affettuoso, aveva sempre avuto la sensazione di essere in un involucro che non lo rispecchiava.

Qualche tempo fa la decisione di iniziare a prendere ormoni per intraprendere quel percorso che lo porterà a far combaciare la sua identità interiore con quella esteriore, con la programmazione dell’intervento nel quale gli verranno impiantate le protesi al seno fino all’operazione che segnerà il suo definitivo passaggio per diventare donna a tutti gli effetti, in programma per settembre. La sua preoccupazione però era l’impatto che la sua scelta avrebbe avuto sugli alunni, perciò la decisione di parlare con i bambini e prepararli a ciò che avrebbero poi visto dopo l’inizio dell’anno scolastico.

Con sua grande sorpresa ha trovato grande solidarietà e sostegno dalle mamme degli alunni che lo hanno sollevato dalla preoccupazione riguardo alle reazioni che avrebbe potuto provocare nei piccoli, anche loro per nulla disorientati o contrariati dalla notizia. Anche il corpo insegnante e i dirigenti scolastici non sembrano dimostrare opposizioni di fronte a quella che considerano una scelta personale, purché non abbia ripercussioni sui bambini. Lo psicologo e psicoterapeuta Paolo Fuligni spiega che in situazioni come quella di Livorno la possibilità che un fatto del genere possa costituire un problema per gli alunni dipende solo ed esclusivamente dalle reazioni dei genitori.

Marta Lock