Milano, blitz della Finanza al Pio Albergo Trivulzio

Blitz degli uomini della Guardia di Finanza questa mattina all’interno del Pio Albergo Trivulzio nell’ambito dell’indagine su patrimonio immobiliare dell’Ente. Secondo l’inchiesta, avviata diversi mesi fa, alcuni dei suoi immobili venivano concessi in affitto a prezzi bassissimi rispetto al reale valore di mercato, a personaggi noti. La seconda parte dell’indagine si è poi orientata sulla vendita di alcuni lotti del patrimonio immobiliare del Pat.

Oggi sono state effettuate le perquisizioni, oltre che nella sede del Pio Albergo Trivulzio, anche ai domicili delle sette persone indagate nell’inchiesta, accusate di abuso d’ufficio, turbativa d’asta e truffa aggravata. Nell’occhio del mirino degli investigatori ci sarebbero in particolare due vendite, una risalente al dicembre 2007 e l’altra al novembre 2008, ritenute particolarmente sospette.

Gli immobili la cui compravendita presenterebbe irregolarità sarebbero una decina, per i quali gli investigatori starebbero approfondendo le modalità di cessione, il prezzo, che da una prima verifica sarebbe risultato totalmente fuori mercato, e i soggetti titolari delle operazioni immobiliari. L’attenzione sarebbe particolarmente alta riguardo le aste con le quali gli immobili venivano messi in vendita, che, sempre secondo le indagini, sarebbero state truccate per permetterne l’aggiudicazione a personaggi i quali avevano raggiunto degli accordi privati con il vecchio consiglio d’amministrazione per ottenere l’acquisto in sede di gara.

Marta Lock