Genova: haschish sotto il francobollo per burlarsi dell’amico. 30enne denunciato per traffico di droga

Scherzo ad un amico: hashish sotto il francobollo – È costata cara ad un ragazzo genovese la burla che ha messo in atto nei confronti di un suo amico. Un giovane genovese incensurato di 30 anni, in vacanza in Olanda, avrebbe voluto fare a un amico meno fortunato di lui rimasto in Italia un piccolo scherzo, considerato ingenuamente, non illegale: il ragazzo, infatti, ha acquistato una cartolina da inviare all’amico con un simpatico souvenir dalla località delle sue vacanze. Infatti, ben nascosto sotto il francobollo della cartolina c’era un po’ di hashish.

Uno scherzo che costa una condanna per traffico di droga – “Una boccata d’aria pura dall’Olanda!!!”, questo il messaggio che il giovane 30enne genovese aveva scritto sulla cartolina inviata all’amico rimasto a Genova. Ma, in realtà, questa boccata d’aria all’amico in Italia non è mai arrivata perché la cartolina è stata intercettata alle poste di Genova per il rigonfiamento sotto il francobollo presto notato da un addetto, che si è rivolto al Commissariato Foce Sturla affinché potessero essere effettuati i dovuti accertamenti. Da quel momento in poi sono state avviate le ricerche per trovare il mittente dall’Olanda identificato dalla polizia dopo mesi di indagini. L’episodio, infatti, risale allo scorso dicembre. Solo in questi giorni gli inquirenti hanno rintracciato il ragazzo genovese che ora porta sulla sua testa una denuncia a piede libero per traffico di sostanze stupefacenti.

Maria Rosa Tamborrino