Agguato in spiaggia a Vibo Valentia, ucciso un uomo

Un uomo di 31 anni, Davide Fortuna, è stato ucciso ieri pomeriggio nella spiaggia di Vibo Valentia, davanti alla moglie e ai figli di 10 e 8 anni. Poco dopo l’arrivo in spiaggia Fortuna si era tuffato in mare insieme ai suoi bambini, poi, una volta uscito dall’acqua, era tornato sotto l’ombrellone per giocare insieme ai figli.

Dopo pochi minuti gli si è avvicinato un uomo che indossava un casco integrale, ha estratto una pistola calibro 9 e gli ha sparato cinque colpi che lo hanno ucciso. La moglie terrorizzata ha appena fatto in tempo a prendere i due bambini e correre a nascondersi. Dopo l’omicidio il killer è stato raggiunto da un complice a bordo di una moto con la quale si sono dati alla fuga. Nessuno dei testimoni, spaventatissimi, ha potuto fornire elementi utili per le indagini.

Fortuna era cugino di Rosario Battaglia, ferito il 21 marzo in un altro agguato nel quale aveva perso la vita Francesco Scrugli. Per le modalità e la freddezza con il quale è stato eseguito, oltre che per i legami di parentela della vittima, gli inquirenti ritengono che l’omicidio sia da ricondursi agli ambienti della criminalità, collocandolo all’interno della faida, in atto già da diverso tempo, tra gli esponenti di Pisocopio e Stefanaconi.

Marta Lock