Le si conficca una matita in un occhio arrivandole fino al cervello, ma si salva

Londra – Una scena che tutte le mamme hanno visto almeno una volta: il proprio bambino che corre contento verso di loro per mostrare il proprio disegno. Ed è successo anche alla mamma della piccola Wren Bowell, ma questa volta qualcosa è andato storto. Un terribile incidente ha rischiato di compromettere irrimediabilmente la salute della piccola che si è salvata quasi per miracolo.

Pochi millimetri dalla morte – La bambina, di appena 2 anni, mentre correva verso la madre è inciampata sulla matita con cui stava disegnando che le si è conficcata all’interno del cranio passando miracolosamente al di sopra dell’occhio e fermandosi ad un millimetro da un vaso sanguigno fondamentale. Pochissimi millimetri più in profondità e Wren sarebbe sicuramente morta. “La matita è arrivata ad un millimetro dal rompere un vaso sanguigno che avrebbe certamente comportato un’emorragia di importante entità, e dunque la morte”ha scritto il The Guardian.

L’operazione delicata – Fortunatamente la mamma della piccola, essendo infermiera, non ha toccato la ferita e ha chiamato subito l’ospedale perché se ne occupassero gli esperti. La bambina è stata immediatamente operata con un delicato intervento chirurgico in cui i dottori hanno estratto la matita rimuovendo temporaneamente alcune parti del volto e delle ossa. Le ossa sono state quindi rimesse insieme utilizzando delle piastre di plastica biodegradabile che col tempo e con la calcificazione delle ossa scompariranno dall’organismo della bambina.

Michela Santini