Serve la colazione a Obama e muore d’infarto

Una ristoratrice di Akron, in Ohio, è morta ieri, poche ore dopo aver servito la colazione al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Una tragedia apparentemente paradossale, dovuta forse alla troppa felicità. Josephine Harris, detta Ann, 70 anni, era infatti un’accanita fan di Obama fin dalla sua elezione a capo della Casa Bianca. Il presidente Usa si è improvvisamente fermato nel locale della Harris per una colazione. La donna emozionata come poche altre volte nella sua vita ha avuto l’occasione di abbracciare il suo idolo, ma poche ore dopo ha iniziato ad accorgersi di essere molto affaticata e preda di un fastidioso formicolio.

Trasportata all’ Akron General Medical Center è però spirata poche ore dopo, ufficialmente per un attacco di cuore. A dare la notizia un quotidiano locale, il Beacon Journal, che ha parlato di Ann come una persona letteralmente in estasi dopo aver incontrato il presidente. Cosa questa, confermata anche dalla sorella Frankie. Il lutto ha colpito direttamente anche Obama che ha espresso la sua vicinanza e le condoglianze alla famiglia di Ann. “E’ stato onorato di incontrarla questa mattina  è scritto in una nota dell’ufficio stampa della Casa Bianca, riportata dall’Huffington Post –  tutta la famiglia è nei suoi pensieri e nelle preghiere di oggi”.

A.S.