Tennis, Wimbledon: Federer conquista il 7° titolo e torna numero 1

Tennis, Wimbledon – Il re è tornato. O, più probabilmente, non se n’era mai andato. Alla soglia dei 31 anni, Roger Federer si riprende il trono del tennis mondiale vincendo sull’erba che più ama, quella di Wimbledon: schiantando l’idolo di casa Andy Murray con il punteggio di 4-6, 7-5, 6-3, 6-4 in tre ore e 24 minuti di gioco, il tennista elvetico vince per la settima volta (su otto finali) lo Slam di Londra. Eguagliato il record di Pete Sampras e William Renshaw e, soprattutto, ritrovata la vetta della classifica ATP: da lunedì prossimo, Federer supererà Djokovic e tornerà ad essere – a più di due anni di distanza – il numero uno del tennis mondiale.

Numero uno – L’ultima vittoria in uno Slam risaliva al 2010, in Australia, ma a quanto pare Roger non ha dimenticato come si fa. Del resto, Wimbledon è casa sua: “E’ bello rivedere il nome nell’albo d’oro di questo torneo: in fondo è come se questa coppa non l’avessi mai lasciata. E’ passato un po’ di tempo dal mio ultimo trionfo in un Grande Slam, ma è anche cambiato tanto, nel frattempo, nella mia vita“. Dalla prossima settimana lo svizzero tornerà sul tetto del tennis mondiale, ma i suoi occhi brillano anche per un altro motivo: “Sono molto contento di eguagliare Pete Sampras, un mio mito. Il primo posto? Non arriva mai a caso: ho lavorato tanto ultimamente, anche se adesso ho una splendida famiglia“.

Pier Francesco Caracciolo