Annan e Assad a colloquio, verso un accordo per la Siria

Annan-Assad: dialogo costruttivo e schietto – L’inviato Onu-Lega Araba Kofi Annan ha incontrato oggi il presidente siriano Bashar al Assad per arrivare ad un accordo e riuscire a mettere fine alle tensioni in Siria. “Ho avuto un dialogo costruttivo e schietto con il presidente Assad” è il commento positivo che Annan ha dato dell’incontro dicendo che si è arrivati ad un progetto condiviso da presentare ai ribelli: l’idea è quella di un esecutivo di unità nazionale, con membri del regime e dell’oppisizione uscita dal summit di Ginevra del 30 giugno. Ma l’intesa tra Annan e Assad non significa arrivare ad un’altrettanto “costruttiva e schietta” intesa con i ribelli che avevano già annunciato di non poter ipotizzare nemmeno un futuro che coinvolga Assad nella guida del governo.

La Russia non firmerà nuovi accordi sulle armi con la Siria o invierà altri armamenti – Anche la Russia, il Paese che più di tutti sostiene la Siria anche nelle vicende intercorse con la Turchia, si è unita al messaggio di Annan sulla necessità di una soluzione immediata per il Paese: “Sono convinto – ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin – che dobbiamo fare tutto il possibile per portare le parti in confitto a trovare una soluzione politica pacifica su tutti i temi in questione”. Al presidente si è aggiunto Vyacheslav Dzirkaln, vice capo dell’agenzia per la cooperazione militare e tecnica russa: “La Russia – ha affermato – non firmerà nuovi accordi sulle armi con la Siria o invierà altri armamenti”.

Irene Fini