Scatta la prescrizione per Berlusconi al processo Mills

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:46

Oggi lunedì 9 luglio alle ore 13 sono scaduti i termini per presentare ricorso al processo Mills e nessuna delle due parti lo ha fatto. Si conclude così la vicenda giudiziaria che vedeva imputato l’ex premier Silvio Berlusconi per corruzione in atti giudiziari. Ebbene il Tribunale di Milano ha prosciolto per prescrizione il leader del Pdl. Il processo iniziato nel marzo del 2007 ha avuto un iter piuttosto macchinoso:

  • La data del presunto reato è più volte stata messa in discussione tra quando Mills avrebbe ritirato il denaro e quando il presidente Berlusconi lo avrebbe versato sul suo conto.
  • L’anno successivo, nel 2008, viene varato il famoso Lodo Alfano, che sarebbe andato a bloccare tutti i processi per le massime cariche dello Stato, tra i quali anche il processo Mills a carico del premier Berlusconi
  • In attesa che venga determinata la costituzionalità di tale norma blocca-processi, il processo si sdoppia e prosegue solo a carico di Mills.
  • L’anno successivo nel 2009 si arriva ad una condanna per Mills: a 4 anni e 6 mesi ed interdetto per 5 anni dai pubblici uffici, risarcendo inoltre per 250mila euro la presidenza del consiglio, parte civile nel processo.
  • la Cassazione annulla la sentenza perché il reato è estinto per prescrizione anche se “risulta verificata la sussistenza degli estremi di reato di corruzione in atti giudiziari”.
  • Sempre nel 2009 riparte il processo a carico di Berlusconi, bloccato anche questa volta con una legge, quella del legittimo impedimento.
  • Nel 2011 ancora una riapertura, gli avvocati del premier cercano di prender tempo cercando di ricusare i giudici ritenendo che più volte abbiano espresso una volontà di condanna per un “processo di fantasia”.

Infine sono stati chiesti per Berlusconi 5 anni e il risarcimento di 250 mila euro alla presidenza del consiglio dei ministri, oggi la prescrizione.

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!