La più grande frode bancaria della storia: protagonisti la Barclays e altri colossi

La frode a danno di tutti – Bob Diamond, direttore della banca britannica Barclays CEO, è stato multato per 453 milioni di dollari per il suo coinvolgimento nella frode bancaria del secolo. Si tratta di una manipolazione del tasso di prestito interbancario (Libor) per falsificare i punteggi di credito delle banche, un punto di riferimento chiave a livello globale per i tassi di interesse. Questo vuol dire che la Barclays e altre grandi banche hanno rubato denaro ai cittadini. Questa sembrerebbe una prova dell’inaffidabilità e della corruzione dell’industria finanziaria.

Corruzione delle banche – Secondo Matt Taibbi, la Barclays non avrebbe agito da sola: “Non possono essere coinvolte solo Barclays e Royal Bank of Scotland. In effetti, non può riguardare solo quattro o cinque banche”. E continua: ”Davvero, alla fine quello che probabilmente uscirà è che tutti saranno coinvolti. Ed è quello che è fondamentale per le persone capire: che questo è un cartello di corruzione”. La manipolazione Libor significa che “l’intera Terra è costruita sulle sabbie mobili”.

Crisi del sistema finanziario –  Kelleher sottolinea la corruzione del sistema bancario affermando che “i dirigenti stessi il cui modello di business ha schiantato l’intero sistema finanziario nel 2008 sono ancora al lavoro in queste banche”. Lo scandalo ha distrutto la fiducia degli investitori nei confronti del nostro sistema finanziario e non finirà nel dimenticatoio come altri scandali bancari. Tutti sono stati colpiti dalla manipolazione: dai proprietari di abitazioni, ai titolari di carte di credito, piccole e grandi imprese e anche studenti e pensionati.

Michela Santini