Pdl, Cicchitto conferma: Berlusconi candidato premier

E’ stato il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto, a rompere definitivamente gli indugi. Intercettato oggi a Roma, a conclusione del vertice che si è svolto a palazzo Grazioli (residenza del Cavaliere): Berlusconi sarà il candidato premier“, ha confermato il pidiellino, che ha aggiunto: “Tutti sono d’accordo”. Per quanto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ospite in serata della trasmissione In onda, abbia lasciato intendere ben altro.

Bye bye primarie – “Berlusconi sarà il candidato premier. Tutti sono d’accordo“: è quanto ha dichiarato oggi Fabrizio Cicchitto ai giornalisti che lo aspettavano all’uscita del vertice convocato  nella residenza capitolina dell’ex presidente del Consiglio. E le primarie? “Nel momento in cui c’è Berlusconi – ha spiegato il capogruppo alla Camera – il problema non si pone, casomai si possono fare per altre cariche. Comunque – ha concluso Cicchitto – sarà Berlusconi a ufficializzare la sua candidatura”.

Alemanno contro – Ma la ri-discesa in campo del Cavaliere potrebbe non riscuotere unanime consenso, come ha dimostrato questa sera il sindaco di Roma, Gianni Alemanno“Berlusconi candidato premier? Pensavo che il candidato fosse Alfanoha commentato caustico dallo studio della trasmissione In onda – Io sono rimasto all’ufficio di presidenza del Pdl che ha indetto le primarie“. “Voglio capire questa candidatura di Berlusconi – ha continuato il primo cittadino della Capitale – capire se è un fatto definitivo o interlocutorio. Ci deve essere un momento in cui la direzione del partito sancisce questa candidatura”.

Maria Saporito