Proposta del berlusconiano Iotti: intitoliamo la scuola a Mussolini

A Pieve Saliceto, una frazione di Gualtieri, comune della Bassa reggiana, arriva la proposta choc di un consigliere del Pdl che vorrebbe intitolare l’ex plesso scolastico del Comune alla figura di Benito Mussolini. Una proposta che non ha trovato troppi consensi e si è tirata contro una sequela di critiche. Iotti si è giustificato dicendo che non sarebbe un modo per elogiare la figura del duce: “Non esaltandone la figura di capo del partito fascista”, ha precisato al Resto del Carlino Giovanni Iotti, ma per ricordarne il ruolo di maestro. “Benito Mussolini, maestro”, mettendo l’attenzione sul suo ruolo di pedagogista.

Mussolini insegnante – “I vecchi del paese – ha continuato il consigliere del Pdl Iotti per giustificare la sua proposta – , figli e nipoti di coloro che furono suoi alunni, ne hanno sentito parlare come di un maestro severo, ma bravo e preparato. Inoltre, lui stesso venne a Pieve Saliceto negli anni Trenta, quando seppe dell’inaugurazione della nuova scuola elementare'”. Mussolini ha infatti insegnato a Pieve Saliceto tra il 1900 e il 1904.

Le critiche all’idea di Iotti – Il vicesindaco Francesco Villani si è subito detto contrario a tale possibilità: ”Non sono d’accordo, quando Mussolini venne a visitare la scuola durante il Ventennio era già un dittatore’‘. Difficile associare Mussolini a quei personaggi nella storia, a cui spesso vengono intitolate le scuole, che per la loro professione, vocazione o influenza hanno dedicato attenzioni e ispirato i bambini e il modo di vivere l’infanzia.