Gattuso, partenza agrodolce: vittoria e infortunio alla prima col Sion

Gattuso, Grasshoppers-Sion – Lo avevamo lasciato in lacrime, poco più di due mesi fa, sul prato di San Siro. Il Milan batteva 2-1 il Novara e lui, all’ultima partita con la maglia rossonera, salutava quelli che per 13 splendidi anni erano stati i suoi tifosi. Lo abbiamo ritrovato oggi, al Letzigrund Stadion, per la partita d’esordio della Super League, il campionato svizzero. Gennaro Gattuso, al secolo Ringhio, ha ripreso da dove aveva lasciato: con il numero 8 sulle spalle e la fascia di capitano al braccio, ha guidato il Sion al successo contro i padroni di casa del Grasshoppers. A Zurigo gli ospiti si sono imposti 2-0: decisiva la doppietta dell’attaccante brasiliano Léo Itaperuna.

Subito ammonito – Nel 4-4-1-1 del tecnico Fournier, Gattuso è stato schierato nel suo classico ruolo di centrale di centrocampo. A dispetto dei suoi 34 anni di età, l’ex centrocampista del Milan non ha lesinato grinta e foga agonistica, rimediando il primo cartellino giallo della stagione dopo appena 40′ di gioco. Nonostante il successo del Sion, però, Gattuso non può essere del tutto soddisfatto del suo esordio in terra elvetica: al 19′ della ripresa, sul risultato di 1-0, il centrocampista di Corigliano Calabro è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un problema muscolare alla coscia destra. Sostituito da Joaquim Adao, ha assistito da bordo campo all’ultimo spezzone del match.

Pier Francesco Caracciolo