Ciclismo, Tour de France: sabotato percorso con chiodi. Evans buca 3 volte

Ciclismo, Tour de France. La tappa del Tour de France disputata ieri (da Limoux a Foix), non verrà ricordata per la vittoria del ciclista Sanchez, ma per il sabotaggio commesso da uno sconosciuto, che ha creato tanti danni ai big della grande corsa a tappe francese. Qualcuno s’è divertito a disseminare dei chiodi da tappezzeria lungo la strada dell’ultima salita (il Mur de Peguère) e nella parte iniziale della discesa, che ha portato il gruppo degli inseguitori a forare diverse volte. Robert Kiserlovski è stato il ciclista che ha avuto la peggio, perché è caduto e s’è fratturato una spalla.

Prudhomme: “Atto stupido e inqualificabile” – La serie di forature non ha risparmiato nemmeno Cadel Evans, il vincitore della passata edizione del Tour de France, che ha dovuto cambiare i pneumatici bucati per ben tre volte. La sua corsa alla maglia gialla non è andata in fumo grazie al fair-play degli altri colleghi, che lo hanno aspettato fino a quando non è tornato in sella senza problemi. Sull’episodio è intervenuto il patron del Tour Prudhomme, che ha parlato di “Atto stupido ed inqualificabile”. L’attuale leader della Grand Boucle Wiggins invece s’è sfogato, dicendo che s’è trattato di “vandalismo difficile da controllare”.

Simone Lo Iacono