Nozze gay, Bersani: Grillo è maschilista e volgare come Berlusconi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:50

Altra puntata delle polemiche sulla mancata unità del Partito democratico in merito alle nozze gay. E’ il turno di Bersani che non accettando l’insulto rivolto da Beppe Grillo nei confronti di Rosy Bindi ha replicato: “Le parole di Grillo nei confronti di Rosy Bindi sono indecenti: sono il segno di un maschilismo e di una volgarità di cui pensavamo avesse dato miglior prova Berlusconi, ma evidentemente al peggio non c’è limite”.

Il comico genovese era stato in effetti poco carino nei confronti della presidente del Pd scrivendo sul suo blog:La Bindi, che problemi di convivenza con il vero amore non ne ha probabilmente mai avuti, ha negato persino la presentazione di un documento sull’unione civile tra gay. Vade retro Satana. Niente sesso, siamo pidimenoellini. La Binetti sotto il palco gridava Devianza, devianza!, mentre indossava un cilicio osè sulla coscia e si flagellava con un frustino di corda”.

Scambio di battute questo che comunque non metterà un punto sull’agitazione e il disaccordo che hanno travolto il Pd in materia di nozze gay, materia sulla quale Rosy Bindi sembrava convinta sul non voler mettere ai voti un ordine del giorno sui matrimoni gay. Rosy Bindi infatti, quando all’assemblea del Pd di sabato mattina sono stati presentati due differenti testi, uno voluto dal Comitato per i diritti, poi passato con 38 voti contrari, e uno più aperto nei confronti delle nozze gay, ha scelto di non ammettere nemmeno alla votazione la seconda proposta.

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!