Ciclismo, Tour de France: Frank Schleck positivo all’antidoping


Ciclismo, Tour de France – Nel secondo e ultimo giorno di riposo della corsa, si riaffaccia l’incubo doping al Tour de France. A essere colpito uno dei big della corsa, che però fin qui ha deluso. Il corridore lussemburghese Frank Schleck, fratello maggiore di Andy, è risultato positivo a un controllo antidoping effettuato il 14 luglio, giorno della tredicesima tappa con arrivo a Cap d’Adge. Secondo la nota diffusa dall’Uci (Unione Ciclistica Internazionale), il corridore della RadioShack è risultato non negativo alla Xipamide, una sostanza diuretica. Il laboratorio Wada di Chatenay-Malabry ne ha trovato traccia nelle urine del corridore. Frank Schleck è attualmente dodicesimo in classifica generale, a 9’45’’ dalla maglia gialla Wiggins.

Niente squalifica – Secondo il regolamento, il corridore lussemburghese non può essere sospeso dalla corsa. Ma, nel comunicato con cui annuncia la non negatività, l’Uci si dice “fiduciosa che la sua squadra prenderà le misure necessarie per garantire la serenità del Tour de France e allo stesso tempo per dare al corridore il tempo necessario per preparare la sua difesa”. Schleck ora ha quattro giorni di tempo per richiedere le controanalisi. Il lussemburghese si è classificato terzo nella scorsa edizione della Grande Boucle, mentre nel 2010 si è aggiudicato il Giro di Svizzera. Quest’anno aveva preso parte al Giro d’Italia, ma si era ritirato alla 15ma tappa per problemi fisici in seguito a una caduta di alcuni giorni prima.

Miro Santoro