Giovinezza: eliminare l’ansia per non invecchiare

Giovinezza: eliminare l’ansia per non invecchiare. Da sempre l’uomo ha cercato l’elisir di lunga vita. Oggi, grazie alle tecnologie ma soprattutto ai ritrovati della chirurgia estetica, l’invecchiamento viene sempre più allontanato grazie a laser, botulini, iniezioni a base di collagene. Il risultato? Visi decisamente più levigati e senza rughe notevolmente in dissonanza con altre parti del corpo, tipo mani o collo, che rivelano la nostra età. Il problema, infatti, non è mimetizzare le linee dell’età ma prevenire i segni dell’invecchiamento. Così i ricercatori dello statunitense Brigham and Women Hospital hanno capito che la chiave di tutto risiede nell’ansia.

Telomeri corti, giovinezza a rischio. Ebbene sì, l’ansia fobica agevola l’invecchiamento e i risultati sono visibili anche a livello molecolare. Lo studio, pubblicato su Plos One, mostra come, in soggetti affetti da ansia fobica, i telomeri (regione terminale del cromosoma considerato uno dei marker distintivi della longevità) appaiano più corti e quindi più predisposti ad invecchiare precocemente. E’ stato stimato che le donne ansiogene perdono circa sei anni di giovinezza rispetto alle loro coetanee non disturbate da ansia fobica. Questa si presenta come una sorta di angoscia persistente che attanaglia la persona e la porta a sviluppare paure legate anche a situazioni apparentemente normali come lo stare tra la gente.

Cristina Mania