Dell’Utri vs Ingroia: Non è normale, ha tentato di rovinarmi la vita

Il senatore Marcello Dell’Utri, coinvolto in una nuova indagine con l’ipotesi di estorsione ai danni dell’amico Silvio Berlusconi, continua a sparare a zero sul procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia. “E’ un fanatico, sembra un ayatollah”, ha affondato Dell’Utri, che ai microfoni della trasmissione La Zanzara si è lasciato andare a una dichiarazione inquietante. “Se si è trattato per evitare guai peggiori – ha detto riferendosi al presunto canale aperto dalle istituzioni con Cosa Nostra nel periodo stragista – può darsi che sia stata una cosa giusta“.

Ingroia da ricoverare – “Non è normale, andrebbe ricoverato insieme a me. Anche io sono pazzo perché sto ancora qua ad aspettare la giustizia”. Così il senatore Marcello Dell’Utri, intervenuto ieri alla trasmissione radiofonica La Zanzara, ha rincarato l’attacco ai danni del procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia“Cercare di trovare il torbido in tutto è veramente allucinante – ha rimarcato l’ideatore dei Circoli della libertà – qui siamo all’eroina”.

Un ayatollah in toga – E incalzato sul presunto “accanimento” dei magistrati nei confronti suoi e del Cavaliere: “Qui c’è un discorso di persecuzione politicaha spiegato Dell’Utri – E’ un processo che mira a ostacolare il ritorno in campo di Berlusconi. Come si permette Berlusconi a ricandidarsi?”. “Io credo che lui non sia neanche in malafede – ha aggiunto il senatore ritornando a parlare di Ingroia – è proprio un fanatico, sembra un ayatollah. Lo vede com’è anche fisicamente? A me ha tentato di rovinare la vita, il danno che fanno queste persone è enorme”. 

La trattativa? Forse un bene – E sulla presunta trattativa Stato-mafia, sulle cui indagini si è infiammata anche la polemica tra i magistrati siciliani e il Quirinale“Non sono stato io a trattare con la mafia – ha dichiarato il senatore – ma se si è trattato per evitare guai peggiori, può darsi che sia stata una cosa giusta“.

Maria Saporito

Articolo precedenteLega: botte da orbi tra Bossi e Maroni
Articolo successivoProgrammi tv stasera, 20 luglio
Siciliana di origine, romana d'azione, scrivo da anni occupandomi principalmente di politica e cronaca. Ho svolto attività di ufficio stampa per alcune compagnie teatrali e mi muovo con curiosità nel mondo della comunicazione. Insegnante precaria, sto frequentando un corso per insegnare italiano agli stranieri.