Tanzania: si fa più pesante il bilancio delle vittime del naufragio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:41

Tanzania, vittime traghetto – Vi avevamo riferito ieri della sciagura marittima capitata a largo di Zanzibar. Oggi, purtroppo, dobbiamo darvi conto di nuovi morti e nuovi dispersi, vittime appunto dell’affondamento del traghetto che ieri da Dar es Salaam faceva rotta verso Zanzibar. Gli ultimi dati parlano di circa 100 dispersi, mentre il numero delle vittime accertate è salito a 51: tra queste anche un cittadino americano e molti bambini. Mentre ieri le prime voci dei soccorritori parevano ispirare fiducia, oggi le loro dichiarazioni sono sempre più dolorose e negative. Col passare delle ore e il perdurare di condizioni meteorologiche avverse, si riducono le speranze di trovare ancora qualcuno in vita.

Riconoscimento e salvataggio – Mentre vanno avanti le operazioni di riconoscimento presso il parco di Maisara a Zanzibar, il commissario di polizia tanzaniana ha perso quasi completamente le speranze di poter trovare ancora qualcuno in vita: “E’ umanamente impossibile trovare qualcuno ancora vivo a questo punto“. Alla base della tragedia il fatto che l’imbarcazione potesse contenere fino a 200 persone, mentre pare che a bordo vi fossero circa 290 individui, tra regolari e clandestini (alcuni fonti parlano addirittura di 400 passeggeri). Nel frattempo il presidente nazionale Jakaya Kikwete ha annunciato tre giorni di lutto nazionale e ordinato l’avvio di accurate indagini per stabilire le reponsabilità del grave incidente.

Rosario Amico