Calciomercato Juventus: Van Persie chiede 13 mln, Jovetic primo obiettivo

Calciomercato Juventus – La Juventus non si ferma. In attesa di valutare le condizioni di Caceres, uscito malconcio dal Trofeo Tim – domani ci saranno gli accertamenti al ginocchio sinistro, in caso di infortunio serio la società bianconera sarà costretta ad intervenire per cercare un sostituto -, Beppe Marotta continua a scandagliare il mercato alla ricerca del famoso top player. Anche a Bari, contro Inter e Milan, l’assenza di un bomber di razza si è fatta sentire: ecco allora che il nome di Robin Van Persie è tornato a riecheggiare nelle stanze di corso Galileo Ferraris. Da Londra arrivano notizie contrastanti: l’attaccante olandese, cui Wenger ha risparmiato la tournée in Asia, ha detto no al Manchester City, ribadendo per altro la sua volontà di non rinnovare con l’Arsenal.

Richiesta monstre – La Juve può dunque considerarsi più vicina al giocatore? Forse, ma la strada che porta a Van Persie presenta due ostacoli tutt’altro che facili da superare. Il primo si chiama Manchester United: Alex Ferguson, grande estimatore del giocatore, ha già presentato una prima offerta ufficiale all’Arsenal. Poi, e questo è lo scoglio più duro, c’è l’ingaggio chiesto dall’agente Kees Vos: stando alle ultime indiscrezioni, l’attaccante olandese vorrebbe arrivare a guadagnare addirittura 13 milioni di euro all’anno. Se la notizia fosse confermata, staremmo parlando di una cifra assolutamente improponibile per le casse bianconere (e non solo).

Aspettando Jovetic – Aspettando di capire le reali intenzioni di Van Persie, Marotta continua a monitorare con grande attenzione la situazione relativa a Stevan Jovetic. Il talento montenegrino, valutato dalla Fiorentina 30 milioni (“ma a queste cifre non trattiamo“, ha sentenziato il dg bianconero), sembra ogni giorno più lontano dalla maglia viola. Dopo aver perso la fascia di capitano, oggi Jovetic non ha partecipato – ufficialmente per un problemino muscolare – all’amichevole vinta contro il Vigonovo. Come non bastasse, nei prossimi giorni è atteso ad un incontro con Andrea Della Valle per un chiarimento sul proprio futuro: se, come pare probabile, chiedesse al presidente di abbassare le proprie pretese, la Juve sarebbe pronta a sferrare l’attacco decisivo.

Pier Francesco Caracciolo