Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Civati, leader dei rottamatori: Niente Casini, teniamoci Di Pietro

CONDIVIDI

Questo weekend ad Albinea, in unadue giorni chiamata Prossima Italia, si sono incontrati tutti i rottamatori del Partito democratico e il loro leader Pippo Civati, consigliere della Regione Lombardia, che si è dimostrato forte delle sue convinzioni di osteggiare qualunque tipo di alleanza tra Pd e Casini. Non si va al governo nazionale con chi ha governato con Berlusconi premier. È una questione di civiltà politica, se no la gente non capisce più niente. Credo che se il Pd sceglie di allearsi con Casini, lasciando a casa tutta l’altra sinistra, il problema diventa grave per tutti. Le alleanze si costruiscono sulle cose da fare. Però cominciamo a parlarne”, ha dichiarato Civati, che proprio in questi giorni si è scontrato con Casini in merito ai matrimoni gay definiti dal leader dell’Udc “contro natura”.

Poi guardando al futuro politico del partito alle prossime elezioni Civati dice: “Se votassimo oggi, il Partito Democratico rischierebbe di perdere. Domenica ho visto un partito arroccatissimo, preoccupato del futuro, titubante, molto di vertice. Dobbiamo dare l’immagine che governiamo nel 2013 e non nel 1994. Se a destra rischiano di avere Berlusconi per la sesta volta, noi dobbiamo avere il coraggio di proporre soluzioni nuove. Poi Civati precisa di non voler candidarsi alle primarie del partito e di non tifare per Renzi ma di auspicarsi che si possa trovare un’intesa affinché si arrivi a vincere le politiche, ma con formula piena non secondo la formula del “quasi vincere”.

Irene Fini

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram