Minetti: Un centro benessere a Los Angeles e la promessa di una fiction Usa in cambio delle dimissioni

Nicole Minetti, consigliere regionale del Pdl in Lombardia non vuole andarsene dalla politica prima di essersi assicurata una rispettosa “buonuscita”. Dopo le polemiche delle settimane scorse sulla sua persona fomentate dalle opinioni di Daniela Santanchè e Angelino Alfano, tutt’altro che amichevoli che la vogliono fuori dal partito, la Minetti ha deciso che rimanere potrebbe diventare controproducente ed alzare ulteriormente la pressione mediatica e politica che con il processo Ruby da sostenere potrebbe non giovarle. Ecco che decise di alzare le sue pretese e di contrattare direttamente con il Cavaliere. Secondo quanto pubblicato dal Secolo XIX la Minetti avrebbe chiesto un aiuto economico: vorrebbe rilevare un centro benessere di Los Angeles e avere un accesso privilegiato nel mondo della fiction statunitense.

Il ritiro dalla scena politica della consigliera regionale Pdl non sarebbe in più dovuta all’eredità lasciata dai Bunga bunga o alla ricandidatura di Berlusconi a premier nelle prossime elezioni che potrebbe rivelarsi molto più difficile delle precedenti, ma alla paura che la giunta di Formigoni possa in breve tempo trasformarsi in un boomerang e far cadere da un momento all’altro più teste di quelle che la Minetti ritiene suoi “amici” per opera dell’inchiesta giudiziaria. La questione tra la Minetti e Berlusconi è sempre stata una questione personale e come è nata, quando il Cavaliere l’ha voluta nella sua squadra, così potrà finire con un aiuto economico per l’ex soubrette.

Irene Fini