Bull, il cane stuprato e seviziato per ore a Roma

Roma – Quella di Bull è una triste storia di terribile e brutale violenza sugli animali. Bull è un cane buono e affettuoso di nove anni che è stato seviziato e stuprato per ore e poi abbandonato per strada in fin di vita. E’ stato ritrovato a Roma da alcuni volontari più morto che vivo e portato immediatamente all’ospedale. Nonostante le condizioni disperate i medici sono riusciti a salvare la vita di Bull appena in tempo. Le feroci violenze subite hanno provocato gravi danni al corpo della bestiola: i veterinari infatti hanno dovuto ricostruirgli l’ano e amputargli il pene. Ora Bull è in via di guarigione.

Cerca casa – Fortunatamente Bull ha reagito bene alle cure, ha trovato delle persone che lo hanno strappato alla morte, lo hanno curato e amato, ma dovrà sempre essere tenuto sotto osservazione. Il trauma che ha subito lo ha distrutto sia fisicamente che moralmente. Lo choc e le violenze che Bull ha dovuto affrontare hanno minato la sua fiducia nel genere umano e ora i volontari stanno cercano qualcuno che lo aiuti a superare il trauma, qualcuno che gli dia una casa e che si prenda cura di lui ( per informazioni sull’adozione tjyukimassone@gmail.com).

Violenze impunite – Quello che emerge da questa vicenda è l’atrocità di cui si continua a rendere protagonista il genere umano. Gli animali vengono spesso presi di mira perché più deboli e indifesi e diventano preda di orrori che è difficile immaginare o spiegare. Le forze dell’ordine si sono messe subito all’opera per trovare i colpevoli, ma forse non si sta facendo abbastanza. Come spesso accade, le violenze sugli animali rimangono impunite.

Michela Santini