Scioperi: benzinai chiusi il 4 e 5 agosto

Sarebbe stato confermato lo sciopero indetto dai sindacati di categoria dei benzinai: le pompe resteranno chiuse il 4 e il 5 agosto, i giorni cruciali delle partenze per le vacanze. Le sigle sindacali Faib, Fegica e Figisc-Anisa avrebbero avuto la conferma, da parte della Commissione di Garanzia per gli scioperi, della legittimità della serrata programmata per il primo week end di agosto, mentre avrebbero depennato dall’agitazione la chiusura annunciata di sabato 3.

L’inizio dello sciopero è quindi previsto dalle 24 del 3 agosto fino alle 24 di domenica 5. La causa dell’agitazione sarebbe da attribuire, secondo le dichiarazioni dei sindacati, al profondo e drammatico disagio che vive una intera categoria che assicura, a diverso titolo, 120.000 posti di lavoro, oltre ad un servizio essenziale e capillare alla collettività, messi a repentaglio da politiche commerciali e di prezzo dell’industria petrolifera che penalizzano lavoratori e consumatori”.

La Commissione di Garanzia per gli scioperi si sarebbe resa disponibile a prendersi l’incarico di attivare ogni iniziativa conforme alle proprie facoltà, anche nei confronti del Governo, che possa portare a una positiva conclusione della vertenza in atto, invitando le compagnie petrolifere a rimandare la proclamazione dello sciopero qualora vi fosse un impegno fattivo da parte dell’Autorità. Domani alle 18 il ministro dello Sviluppo economico incontrerà Unione Petrolifera, retisti indipendenti e gestori.

Marta Lock