Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Bimbo morto per latte nella flebo: in arrivo 20 avvisi di garanzia

CONDIVIDI

Neonato, flebo di latte – Tiene ancora banco la vicenda del neonato morto all’ospedale San Giovanni di Roma, deceduto per un errore del personale medico che gli ha iniettato una flebo di latte piuttosto che la soluzione endovenosa. Lo sfortunato bimbo, Marcus, era nato prematuramente all’ospedale di Ostia e la mamma, Jacqueline De Vega, filippina, non aveva mai perso le speranze di poter salvare il proprio bambino. E ora che il piccolo le è stato ucciso, vuole che sul caso venga fatta giustizia: “Andrò fino in fondo. Voglio la verità“, ha detto. Due dirigenti e cinque medici della struttura sanitaria sono già indagati, ma il numero è destinato a salire.

Nuovi avvisi di garanzia – Già da oggi verranno emessi altri 20 avvisi di garanzia destinati agli infermieri in servizio presso la struttura ospedaliera dal giorno in cui il latte è stato iniettato fino alla notizia della morte del piccolo. In effetti la sostituzione fatale della flebo avvenne il 27 giugno scorso, il piccolo Marcus è morto il 29 giugno mentre il direttore generale Luigi Bracciale è stato informato dell’accaduto soltanto il 3 luglio. Una successione temporale agghiacciante: soltanto il 3 luglio infatti sono stati avvisati i Carabinieri dei Nas e la magistratura. Le indagini sono in pieno svolgimento e non è improbabile che emergano altri reati, come la negligenza. Per far piena luce sull’accaduto, inoltre, sono state avviate altre due inchieste: una interna all’ospedale e l’altra voluta dal Ministro della Salute Balduzzi per chiarire il motivo del ritardo della denuncia da parte del personale sanitario.

Rosario Amico