Calciomercato Milan: pranzo fra Bronzetti e Perez per Kakà

Calciomercato MilanGalliani l’ha fatto chiaramente capire: se sarà possibile, il Milan proverà a riportare Kakà al Milan. Parole d’amore quelle spese dall’amministratore delegato rossonero, che devono però scontrarsi con il pragmatismo: il brasiliano, escluso dal progetto dei blancos da Josè Mourinho, guadagna 10 milioni di euro a stagione. Troppi per un Milan che vuole ripartire e con mezzi economici limitati. Ecco allora che la società di via Turati mette in campo tutte le sue conoscenze per cercare di lavorare sull’affare. E’ notizia di oggi il pranzo avutosi fra Florentino Perez, presidente del Real Madrid, ed Ernesto Bronzetti, intermediario per il calcio spagnolo in ottimi rapporti col club meneghino.

Realtà – Al di la dei possibili sogni, la realtà dei fatti dice che Kakà dovrebbe rinunciare a qualche milione di stipendio per poter tornare in quello stadio che lo portò in cima al mondo. Galliani vorrebbe portarlo via in prestito, al massimo con diritto di riscatto comunque esiguo data l’età del giocatore e la volontà del Real di disfarsene. Nel frattempo si sprecano gli attestati di stima nei confronti del trequartista brasiliano. Inzaghi ha dichiarato: “Il ritorno di Kakà al Milan? Ho i brividi, sarei molto contento“. Anche Billy Costacurta vede bene un ritorno di Kakà a Milano: “Quella di Kakà è sicuramente un’ipotesi suggestiva – ha detto a Sky sport – parliamo di un campione che può ancora dare tanto. Una sua posizione in questo Milan? Il ragazzo deve giocare tra le linee, in quella posizione puà ancora fare la differenza. Un attacco formato da lui, Pato e Boateng non sarebe male, anche se non credo che Cassano possa essere d’accordo“.

Alberto Ducci