Calcioscommesse, Juventus: chi in panchina se Conte squalificato?

Calcioscommesse, Juventus. Partiamo innanzitutto da questa importantissima premessa: in Italia la presunzione d’innocenza è riconosciuta a qualsiasi persona indagata o deferita. Le accuse lanciate da Palazzi a Conte, Alessio e Stellini mettono però in allerta la Juventus, che di colpo potrebbe trovarsi senza un allenatore. Se il maxi-processo sportivo sul calcioscommesse dovesse portare ad una squalifica per i tre tecnici bianconeri, la formazione juventina dovrebbe trovare un sostituto, che segua almeno la squadra in campo. Il tappabuchi per risolvere questa intricata faccenda, potrebbe essere Carrera, l’assistente di campo della prima squadra, che ha in mano il patentino di seconda categoria.

Avv. Conte: “Ridimensionata ipotesi accusatoria” – Intanto sono arrivate le prime dichiarazioni sui deferimenti di Palazzi. Per il tecnico juventino ha parlato l’avvocato Antonio De Renzis, che ha dichiarato: “Sono stati mesi di grande sofferenza, gestita con lavoro e silenzio. Ora abbiamo raggiunto un primo step, lo scenario è cambiato, è completamente ridimensionato e si avvicina a rendere giustizia a una persona di moralità specchiata come Antonio Conte”. Sulla possibilità di chiedere un patteggiamento, il legale di Conte ha fatto capire di non escludere a priori alcuna ipotesi, perché un avvocato previdente “deve valutare le situazioni in cui si deve muovere”.

Simone Lo Iacono