Modella uccide un cucciolo: servizio fotografico russo

Cucciolo ucciso – L’intero web è rimasto scioccato dalle foto di una giovane modella che uccide un cucciolo in un servizio fotografico realizzato in Russia. Mentre la modella sorride e posa per le foto, schiaccia un cagnolino sotto i suoi tacchi, gli lega le zampe e lo getta violentemente su un muro di mattoni. Poi continua a colpirlo con i mattoni finché il cucciolo non esala l’ultimo respiro. L’ultima foto ritrae la modella sorridente che posa tenendo cadavere del cane come un trofeo. Secondo la stampa non ufficiale russa non sarebbe la prima volta che succede una cosa del genere nel paese, nel quale le violenze sugli animali sono punite duramente.

Caccia ai colpevoli – La vicenda è stata portata alla luce da Red Hot Russia e si è diffusa presto in tutto il mondo. Da quando sono apparse le foto è partita una vera e propria caccia agli autori del servizio, ai registi e alla modella. Si chiede a chiunque conosca la modella delle foto di fare immediatamente denuncia alle autorità. La speranza che si tratti solo di una simulazione dell’uccisione del cucciolo dà poche speranze: le immagini sono inequivocabili e molto eloquenti.

La legge in Russia – “Il maltrattamento degli animali è punito dalla legge in Russia. – afferma l’avvocato Alexander Wind – Il Codice penale della Federazione russa contiene un articolo riguardante la “crudeltà verso gli animali.”. Se le azioni che hanno provocato la morte o la lesione di animali e sono state praticate senza motivo, o per divertimento, o per sadismo, o in presenza di minori, sono punite con multe e la detenzione – a discrezione del giudice. La multa per maltrattamento di animali può essere di 80.000 rubli (quasi 2.500 euro), di limitazione della libertà per un massimo di un anno, o l’arresto fino a sei mesi”.

Michela Santini

 

 

 

 

link video