Legge elettorale, Alfano avverte: Pronto un testo del Pdl al Senato

Legge elettorale, Alfano avverte: Pronto un testo del Pdl al Senato – Intervistato dall’Adnkronos in merito alla possibilità di trovare un accordo in Parlamento sulla legge elettorale, il segretario del Pdl Angelino Alfano lancia la proposta di un premio di maggioranza, ma agganciato ai voti presi dal singolo partito. ”Le posizioni non sono lontanissime poiché stiamo ragionando di un premio del 10 o 15%”, spiega Alfano, aggiungendo tuttavia che ”si potrebbe riflettere su un’ipotesi di premio di maggioranza in percentuale ben più alta rispetto a quelle su cui stiamo ragionando, ma agganciato ai voti presi dal singolo partito”. ”Questo – sottolinea Alfano – risponderebbe anche alle obiezioni della Corte Costituzionale sul porcellum. Per esempio, si potrebbe pensare al 33% di premio rispetto al consenso conquistato”.

Alfano: Eviteremo lo scontro frontale in Aula – Il segretario del Pdl garantisce sulla volontà di evitare lo scontro frontale in aula sulla legge elettorale e dichiara: “Il presidente Napolitano ha tracciato il solco che poi è stato rafforzato dal presidente del Senato: sulla legge elettorale a questo punto si pronunci l’Aula. Al contempo voglio ribadire con forza che noi, anche durante l’iter in commissione e il passaggio parlamentare, proveremo a trovare un accordo per evitare che si vada sulla legge elettorale a uno scontro frontale in aula”. “Intanto però – aggiunge – presentiamo un testo che sarà in misura molto significativa coincidente con quello che è venuto fuori da queste trattative e su alcune questioni sarà differente”. Alfano è ottimista, “ma occorre che ormai si vada su testi scritti e depositati in commissione perché la fase di avvicinamento delle posizioni è conclusa. Ecco perchè i nostri al Senato presenteranno la prossima settimana questo progetto“.