Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Camorra: la dedica al boss dal neomelodico Miraggio

CONDIVIDI

Durante il concerto per la festa della Madonna del Carmelo in corso a Gragnano, il cantante neomelodico Rosario Miraggio avrebbe dedicato una canzone al boss di camorra Nicola Carfora, condannato 13 anni fa all’ergastolo per l’omicidio dell’imprenditore Michele Cavaliere che aveva commesso la colpa di ribellarsi al pagamento del pizzo.

Mentre si trovava sul palco, Miraggio avrebbe ricevuto un biglietto da una persona del pubblico sul quale sarebbe stata scritta la frase che il cantante ha pronunciato poco dopo: “Torna presto libero”. Il fatto ha immediatamente attirato l’attenzione del prefetto di Gragnano che ha disposto accertamenti relativi ai permessi e alle autorizzazioni per la festa, oltre alla fornitura delle attrezzature.

Dal comitato organizzatore dello spettacolo, hanno fatto sapere di non essersi accorti di quanto avveniva sul palco. Non è la prima volta che i cantanti neomelodici rivelano legami e simpatie per i boss di camorra: molti di loro, secondo le indagini della Dda, verrebbero utilizzati per riciclare il denaro dei clan, e altri come veicoli per diffondere messaggi camorristici. Il giro d’affari sarebbe stimato intorno ai 200 milioni di euro l’anno e comprenderebbe investimenti dei clan sui cantanti attraverso etichette, radio e tv private di riferimento per finire con matrimoni, battesimi e feste di piazza dove i i clan impongono i propri cantanti pagati con cachet da decine di migliaia di euro a serata.

Marta Lock