Napoli, De Laurentiis si è convinto: “Supercoppa a Pechino”

Supercoppa a Pechino – Alla fine Aurelio De Laurentiis ha detto sì. La finale di Supercoppa tra Juventus e Napoli, in programma il prossimo 11 agosto, si svolgerà regolarmente a Pechino. Il presidente partenopeo ha cambiato idea, dando il suo benestare alla destinazione cinese: “Avevamo molti dubbi sulla parte organizzativa, ma le autorità cinesi mi hanno garantito che tutto sarà gestito nel modo richiesto – le parole di De Laurentiis. Ho deciso, per spirito associativo, di non creare problemi alla Lega Calcio: la squadra partirà per Pechino il 5 agosto“. Il calcio italiano ringrazia, così come il presidente della Lega, Maurizio Beretta: “Sono lieto che anche il Napoli abbia confermato la volontà e la decisione di giocare a Pechino come da programma l’11 agosto“.

In campo l’11 agosto – Tutto è bene quel che finisce bene, sperando che il numero uno partenopeo non abbia altri ripensamenti. Sì, perché era stato proprio De Laurentiis, in tempi non sospetti, a spingere verso la destinazione cinese. Andrea Agnelli voleva giocare allo Juventus Stadium, De Laurentiis riuscì a spuntarla: “Voglio portare il marchio Napoli in Estremo Oriente“, disse. Una spiegazione che sembrava assolutamente condivisibile. Sembrava, perché l’altro ieri – spinto dal malumore della piazza – il presidente partenopeo aveva clamorosamente fatto dietrofront: “Perché affrontare un viaggio in Oriente nel pieno della preparazione? Sottoporremmo i calciatori ad uno stress pazzesco. No, il Napoli non andrà in Cina“. Sicuro, deciso. O forse no, visto che ieri sera è arrivato il terzo cambio di rotta: “Tutti a Pechino“. Speriamo sia la volta buona.

Pier Francesco Caracciolo