Calcioscommesse, Iacovelli: “Bonucci non c’entra nulla”

Calcioscommesse – E’ tornato a parlare Angelo Iacovelli, infermiere che lavorava nel Bari e che ora si trova in carcere per il coinvolgimento nella vicenda calcioscommesse, e lo ha fatto a Sky Sport, difendendo a spada tratta Leonardo Bonucci, difensore juventino che rischia un anno di squalifica: “Anzitutto la partita incriminata (Udinese-Bari) doveva finire 2 a 2, e invece è finita 3 a 3 e poi di soldi Bonucci non ne ha mai visti, Bonucci è una brava persona. I soldi dei ricavi delle combine se li è intascati sempre e solo Masiello, dicendomi di averli poi dati in beneficenza, cosa non vera“. Parole che sicuramente susciteranno reazioni.

Brava persona – Iacovelli però poi continua, parlando del rapporto fra Bonucci e Masiello: “Bonucci e Masiello a quei tempi si parlavano appena, non vedo come potrebbero aver organizzato questa cosa assieme. Se Bonucci e Masiello erano in buoni rapporti? No, assolutamente no“. In attesa di scoprire quale peso verrà dato a queste dichiarazioni, poco fa sono state accolte alcune istanze di patteggiamento: 6 punti di penalizzazione e 20 mila euro di multa al Siena; 1 punto e 30 mila euro all’AlbinoLeffe; inoltre sono state accolte le istanze di Dario Passoni (6 mesi e 15
giorni), Mirko Poloni (6 mesi), Marco Savorani (5 mesi e 10 giorni), Giorgio D’Urbano (5 mesi e 10 giorni).

Alberto Ducci