Londra 2012: tennis, semifinali Djokovic-Murray e Federer-Del Potro

Londra 2012 – Il tennis olimpico entra nel vivo, il tabellone delle semifinali maschili è completo. All’appuntamento non mancano le prime tre teste di serie dei Giochi londinesi: Roger Federer, tornato numero uno proprio qui, a Wimbledon, fa compagnia a Novak Djokovic e all’idolo locale Andy Murray. In assenza di Rafa Nadal, costretto al forfait alla vigilia, l’intruso è Juan Martin Del Potro, testa di serie numero 8. L’argentino è la vera sorpresa del torneo: battendo il giapponese Kei Nishikori con il punteggio di 6-4, 7-6 (4), Del Potro si è guadagnato la possibilità di sfidare sua maestà Federer nella semifinale in programma domani pomeriggio. Dal canto suo, lo svizzero ha piegato l’americano John Isner con qualche difficoltà in più rispetto alle previsioni della vigilia: 6-4, 7-6 (5) il risultato al termine di un match tutto sommato equilibrato.

Tutti per Murray – Decisamente più sbilanciati gli altri due quarti di finale. Davanti al principe William e alla moglie Kate, Andy Murray non poteva mancare la vittoria contro Nicolas Almagro, testa di serie numero 11. Lo scozzese – sconfitto da Federer nella finale di Wimbledon lo scorso 8 luglio – ha dominato fin dalle prime battute, travolgendo lo spagnolo con un netto 6-4, 6-1 in appena 59 minuti di gioco. Per centrare la finale, Murray dovrà vedersela con Novak Djokovic, che dei semifinalisti era quello con l’impegno meno agevole. Sul campo centrale, il tennista serbo era impegnato contro Wilfred Tsonga, testa di serie numero 5: Djokovic ha avuto la meglio sul francese con il punteggio di 6-1, 7-5.

Pier Francesco Caracciolo